Slow Travel Fest. Viaggia, ma con lentezza.

0 Flares 0 Flares ×

Spegni il motore e scendi dall’auto. Intorno a te c’è un mondo che vive con altri tempi, in altri luoghi lontani dall’asfalto, dalla velocità che la quotidianità ti impone. Soprattutto nel viaggiare: muoviti lento, sui tuoi piedi o magari in bicicletta. Quello che ti circonda prenderà colore e troverà i dettagli.

Per chi ha voglia di assaporare quelle sfumature che a grande velocità svaniscono, dal 9 all’11 ottobre potrà rallentare il proprio passo. In provincia di Siena, a Monteriggioni, il primo appuntamento in Italia dedicato alla cultura del viaggio lento. Si chiama SLOW TRAVEL FEST ed ha voglia di far capire cosa significa esplorare il mondo con la giusta prospettiva.

Organizzati da Ciclica.cc e Movimento Lento, questi tre giorni hanno un calendario pieno di movimento: escursioni sull’antica via Francigena che attraversa Monteriggioni, possibilità di deep walking e nordic walking, con sole luna e tanta voglia di far assaporare un viaggio più umano.

In programma anche molti incontri con chi ha vissuto già esperienze al limite della lentezza e della tecnologia, come l’escursionista Franco Michieli che ha attraversato terre impervie senza gps, telefono, mappe, bussola e orologio, o Darinka Montico, la donna che ha percorso l’Italia a piedi e senza soldi, o Claude Marthaler che nella vita ha girato il mondo solamente su due ruote di bicicletta.

Alle parole si affiancano, poi, anche le immagini. With real stars above my head sarà il documentario di Alfredo Covelli ha presentato al Trento Film Festival e che porterà allo Slow Travel Fest per mostrare come la vita può andare a avanti, scalare le vette dell’Himalaya, anche se una malattia ne ferisce ogni possibilità. E saranno immagini anche quelle di Ilaria Di Biagio che con la sua mostra In Itinere permetterà di immergersi nella via Francigena.

E dell’antica strada che da Roma porta in Europa si parlerà nel forum Stati generali del turismo lungo la via Francigena, primo appuntamento che vedrà operatori turistici, amministratori pubblici e camminatori confrontarsi sulle attrattive e gli sviluppi turistici che la Francigena potrà vedere nel prossimo futuro.

Ci sarà anche musica in questo lento guardare ed osservare: Luigi Campicchi e i Camillocromo saranno la colonna sonora dei giorni di festival.

Se sentite il bisogno di rallentare la vostra vita, di guardare le cose con il loro giusto tono, non dovete far altro che scendere dall’auto quando siete a Monteriggioni e lasciarvi trasportare da una nuova idea di viaggio. Lentamente e senza fretta.

 

Slow Travel Fest

dal 9 all’11 ottobre, Monteriggioni (Siena)

per maggiori informazioni: www.slowtravelfest.it

Gabriele Ametrano

Cinque tatuaggi, due piercing e sedici quarti di sangue nobile. Giornalista da più di dieci anni, scrivo, parlo in radio ma soprattutto leggo. Ballo poco ma in compenso so restare fermo in un angolo ad osservarvi. Credo alle parole, quelle chiare, senza fraintendimenti. Il resto è un chiacchiericcio.
Per le altre cose potete cliccare qui.

0 Flares Facebook 0 Twitter 0 Pin It Share 0 Google+ 0 0 Flares ×