A ciascuno il suo… regalo

0 Flares 0 Flares ×

A Firenze le lucine di Natale hanno riempito le strade e le vetrine già da qualche settimana e, anche chi non è tipo da “spirito del Natale passato” non può non aver respirato quest’aria di festa, ma soprattutto l’urgenza di comprare al più presto i regali.

Se anche voi siete di quelli che restano senza idee proprio quando ci sarebbe da spremere le meningi, ecco alcuni regali per stupire (o allontanare per sempre) i vostri cari.

 

IL PARTNER APPICCICOSO
Chi di voi non ha mai avuto al proprio fianco questa categoria di partner (ci teniamo sul generico, perché vale per donne, uomini e lgbt)! Quello che ha bisogno di sapere dove sei in ogni momento, che ti riempie di “amore”, “tegolino”, “tesoro bello” e non fa altro che chiederti: “Mi ami, ma quanto mi ami?” (per i più giovani che non colgono la citazione, consigliamo questo spot)

Bene, è arrivato il momento della vostra rivincita.

REGALO CONSIGLIATO: Un corso di cucina (eccone alcuni QUI), una giornata in una spa (noi consigliamo QUESTA) una lezione di tango (QUI i corsi) o di sup (info QUI), tutto rigorosamente “in solitudine”. Almeno vi sarete regalati qualche ora di pace anche per voi.

spa

 

L’INNAMORATA CHE NON TI SI FILA
Avete fatto di tutto, imparato a memoria le regole per essere un buon fidanzato (su Wiki How QUI, ma attenti a non fraintendere la regola num 6!) ma nulla… lei non vi degna di uno sguardo e continua a ignorare le vostre attenzioni.

Come fare? Speditele a casa un pacchetto anonimo (non fate gli spilorci e investite nei pacchi “posta celere”) con un libro di poesie, in cui alla prima pagina avrete appuntato una data, un indirizzo e un orario. La curiosità e la vanità sono donna e lei non potrà rifiutare l’appuntamento al buio.

REGALO CONSIGLIATO: Ironico e dolce, il libro di Guido Catalano “Ti amo ma posso spiegarti”. Lo trovate QUI

"Ti amo ma posso spiegarti" di guido Catalano

L’AMICA HIPSTER
La vostra amica del cuore si veste con jeans col risvoltino, camicette con ananas e unicorni, occhiali tartarugati in stile Sandra Mondaini degli albori, legge Murakami e parla solo per citazioni colte. Dimostratele che non siete da meno e stupitela con questo accessorio indispensabile per la sua cameretta con carta da parati a triangolini rosa salmone (ops, pantone “tangerine tango” per la precisione!)

REGALO CONSIGLIATO: Un poster dallo stile minima e radical chic del film “Grand Budapest Hotel”. Lo trovate QUI

il_570xn-663206232_mog2

 

LA COLLEGA INVIDIOSA
Per mettere ko una collega che ha passato tutto l’anno a farci battutine acide sulle nostre doppie punte o a darci consigli sulla linea (che a noi invece piace curva e non noiosamente piatta), ecco due idee.

REGALO CONSIGLIATO:

  • Tutti conserviamo in casa un regalo che proprio non ci è piaciuto (vedi alla voce “barattoli della Thun”, “radiosveglia a forma di Gabibbo”, “scaldatazza all’uncinetto”). Bene, è giunto il momento di dare nuova vita a questi oggetti lasciati a prendere polvere dentro i cassetti più nascosti della casa! Da regalare alla diretta interessata esclamando: “Quando l’ho visto mi sei venuta subito in mente e non potevo non comprarlo”.
  • Andate in un negozio di una grande catena (mai spendere oltre i 15€ per una collega “stronza”) e cercate un vestitino molto attillato e corto, quindi prelevate una taglia 40 e confezionatelo per bene con carta da pane e spago da cucina (fa molto radical chic). Porgeteglielo dicendo: “Secondo me ti sta d’incanto!”
    Una volta ricevuto, la collega invidiosa sarà obbligata a dirvi che la taglia non è quella giusta e a confessarvi la sua taglia o peggio, a doverlo indossare! Lo trovate QUI

thun

 

 

I GENITORI PROGRESSISTI
Dite basta i soliti regali di Natale in stile strofinaccio con calendario, alzatina per torte, palle di Natale di cristallo o libri con le ricette con lo scalogno. Per quest’anno rendete i vostri genitori davvero felici.
Regalate loro questo libro sacro, che si tramanda da generazioni e generazioni e parla di amore. E no, non è la Bibbia.

REGALO CONSIGLIATO: Un bella versione illustrata del kamasutra, da tenere sul comodino e sfogliare all’occorrenza. Lo trovate QUI

Kamasutra illustrato

La Miss Facebook di Lungarno ha le radici in Puglia e le ali a Firenze dal 2007, dove è approdata per un master in Organizzazione di eventi, e ci ha lasciato il cuore. Comunicazione, marketing e social media sono il suo pane quotidiano. Spontanea e chiacchierona, è convinta di essere una ballerina mancata. Ama la musica elettronica, le borse, i pic-nic e le storie impossibili. Instancabile traslocatrice, ha un debole per le belle case, in cui non vive (quasi) mai più di tre mesi.

0 Flares Facebook 0 Twitter 0 Pin It Share 0 Google+ 0 0 Flares ×