Lago Bled: una Winter Wonderland a poche ore da Firenze

0 Flares 0 Flares ×

Avete mai sognato di un paradiso invernale con tetti a guglia, neve candida e soffice, un lago trasparente in cui si specchiano picchi alpini e boschi di conifere? E magari in questo sogno vi trovate immersi in acque termali a 40° a bordo lago? E magari alloggiate in una baita interamente costruita di legno di abete, riscaldati dal tepore di un camino acceso?

Tutto questo non è un sogno ma una realtà nemmeno troppo lontana da Firenze, anche se per adesso ancora abbastanza sconosciuta. Si chiama Lago di Bled, o Blejsko Jezero per dirla in Sloveno, ed è un lago di origine glaciale delle Alpi Giulie localizzato a pochi km da Lubiana e a circa 45 minuti dal confine con l’Italia.

La zona è frequentata da turisti prevalentemente provenienti dall’ex impero Austro-Ungarico, e l’atmosfera che si respira è decisamente quella Mitteleuropea. Una vacanza a Bled significa cambiare un po’ la nostra idea di soggiorno sulla neve, uscire dalla nostra comfort zone delle destinazioni italiane più chic per respirare un po’ di aria pura. E allora ecco cosa fare in una settimana sul lago di Bled.

Il primo step è la scelta dell’hotel: le rive del lago presentano infatti un’offerta turistica di primo livello, con strutture dotate di Spa, aree sportive e viste mozzafiato. Immancabile una visita allo Ziva Spa, all’interno del Grand hotel Toplice. La spa è accessibile anche dai turisti che non alloggiano nell’hotel e ha delle caratteristiche tipiche delle aree benessere del Nord Europa: scivoli per i più piccoli e una serie di piscine all’aperto praticamente bollenti, dove godersi il panorama e anche un po’ lo shock termico, sorseggiando del Mullwein. Per i meno pudici consigliamo una visita nell’area saune: circa 40 saune diverse, in cui entrare rigorosamente senza veli, come si usa fare ovunque ad Est di Vienna. Se riuscirete a superare l’impasse della mancanza di costume da bagno, il relax è assicurato.

Siete stufi degli hotel tradizionali e avete voglia di scappare da tutto e tutti? Un’esperienza incredibile da fare in inverno è alloggiare al Garden Village. Vi attendono case sull’albero interamente in legno, con tinozza di legno all’esterno e tende sulla neve con vasche idromassaggio. C’è anche una speciale piscina con acqua di sorgente fresca per la terapia kneipp e la riflessologia plantare, una sauna finlandese tra gli alberi sopra il torrente con una cascata massaggiante naturale (ovviamente quasi gelata!). La pressione sanguigna ringrazia…

Vi consigliamo poi una passeggiata guidata dopo il tramonto a bordo lago: l’Ufficio del Turismo organizza piccoli gruppi di hiking a lume di fiaccola con partenza alle 18.00 di ogni martedì e venerdì. Godersi il calare della notte sulla sponda del piccolo lago alpino, con i rumori degli scoiattoli e della neve che cade tutto intorno, è un’esperienza quasi mistica. Tornati in paese vi attende un “nordic snack” ristoratore e riscaldante, con cioccolata calda e dolcetti sloveni a base di miele.

Se amate camminare non potete assolutamente perdervi una ciaspolata nei sentieri che da Bled portano alle località sciistiche limitrofe, una tra tutte la famosissima Kranjska Gora. Da Bled sono diverse le scuole di sci che permettono di affittare le racchette da neve per effettuare escursioni autonome: i sentieri sono tutti facilmente individuabili ed adatti a principianti, ma se non volete rischiare di perdervi tra un abete bianco e una betulla, potrete partecipare a un’escursione guidata. Tutte le informazioni all’Infocenter Triglavska roža Bled (Ljubljanska cesta 27, 4260 Bled)

A Bled sono tantissime le possibilità per gli sportivi, anche estremi. Un’esperienza a parte per gli scalatori è sicuramente l’arrampicata sulle cascate di ghiaccio. L’alpinismo su ghiaccio è una prova di resistenza indimenticabile: i fiumi negli immediati dintorni di Bled, in inverno, danno la possibilità di scalare numerose cascate ghiacciate, a vari livelli di difficoltà. Un esperto in materia è il Sig. Andrej Pikon, una specie di istituzione in paese, che dal 1990 ha fatto della sua passione per le grotte, le montagne e le cascate slovene una vera e propria missione.

Sapete cos’è il Biathlon? Beh da queste parti è decisamente un must! Il biathlon è uno sport olimpico i cui partecipanti competono in due specialità, il tiro a segno con la carabina e lo sci di fondo. Se siete pigri e non avete voglia di cimentarvi nello sport nazionale, la cosa migliore da fare è guardare le gare (ci sono praticamente tutti i fine settimana) comodamente seduti su una poltrona riscaldata della terrazza esterna del centro sciistico di Pokljuka, a circa 15 minuti di auto dal lago, con un bel piatto fumante di Goulash e una birra Laško Dark. Pokljuka è anche è la scena della Coppa del Mondo di biathlon, e si trova all’interno del Parco nazionale del Tricorno. È un paradiso per lo sci di fondo e per chi ama la corsa sulla neve; l’altopiano di Pokljuka è infatti lungo 20 km e largo quasi altrettanto, e offre praticamente infinite possibilità di percorsi sulla neve in piano. Cosa da non sottovalutare: i prezzi qui sono decisamente contenuti.

Dopo una giornata di sport sulla neve, come concludere al meglio la serata? Beh, siamo in Slovenia, i casinò spuntano praticamente in ogni città… e Bled non fa eccezione. Munitevi quindi di abito da sera e fiches e che la Dea Bendata vi sorrida!

 

Da sempre fissata con l’idea che viaggiare apra la mente, utilizzo questa scusa per scappare da Firenze ogni volta che posso.  I forum di viaggiatori sono la mia vera patria. Curiosona per natura, amo ficcare il naso dove non potrei. Appassionata del mangiar sano e dell’healthy living, mi diletto anche di yoga e di cucina strana (etnica, vegana, dietetica, gluten free e chi più ne ha più ne metta).

0 Flares Facebook 0 Twitter 0 Pin It Share 0 Google+ 0 0 Flares ×