Aquarama, un trionfo di suggestioni tropicali, ritmi black e atmosfere vintage

0 Flares Facebook 0 Twitter 0 Pin It Share 0 Google+ 0 0 Flares ×

Se siete di Firenze e vi piace la musica, chi sono gli Aquarama, ormai dovreste saperlo.

Per i meno esperti, basta sapere che nascono a Firenze ma vivono a Milano; che sono due e si chiamano Dario e Guglielmo e che il loro Riva più che un album è un viaggio musicale tra atmosfere tropicali, dalla black music a groove moderni e minimalisti. Il suono è quello di un sogno ad occhi aperti, i colori esplodono ognidove.

buddaDopo le nozioni teoriche, il modo migliore per conoscere una band è ascoltarla. Quale occasione migliore che il 23 dicembre all’Auditorium Flog in apertura al live dei Selton? Nessuna. Anche perché il duo, dal vivo si trasforma e la band conta su Theo Taddei (percussioni), Giacomo Mottola Gilardin (chitarra e cori) e Alessandro Pezzano (basso).


Lungarno
vi accompagnerà fino a questa data con un appuntamento di eccezione il 12 dicembre alle ore 12.00. Non vi diciamo oltre, sintonizzatevi sui nostri canali social e – se siete a lavoro – portatevi le cuffie.

Per il nuovo anno della band fiorentina, il programma prevede un tour in Francia, possibile anche grazie ad un incontro fortuito, come spesso accade in situazioni come queste: un negozio nel centro storico che tiene Riva in filodiffusione. Un cliente curioso che ne chiede la storia. Si scopre che il cliente curioso è il proprietario di un’etichetta discografica francese. Il gioco è fatto.

Riva, ha visto la collaborazione con il produttore Marco Olivi (Ghemon, Selton, King of The Opera) e la partecipazione di Daniel Plentz, batterista dei Selton, come ospite alle percussioni. Uscito per Fresh YO! e IRMA records con le (bellissime) illustrazioni dell’intero album prodotte dall’illustratrice francese Clèmence Chatel.

 

 

Articolo pubblicato dalla redazione.
0 Flares Facebook 0 Twitter 0 Pin It Share 0 Google+ 0 0 Flares ×