Meraviglie Segrete: la Biblioteca Marucelliana

0 Flares 0 Flares ×

Nella cangiante e centralissima via Cavour, sedi di ambasciate e palazzi aristocratici si intervallano a fatiscenti fast food ed effimeri e maleodoranti punti di ristoro.

È raro trovare una cosa speciale nelle vetrine di una strada centrale, per ogni cosa c’è un posto ma quello della meraviglia è solo un po’ più nascosto”, cantava un tale.

Al riparo dalle orde di turisti distratti e rumorosi, si nasconde la Biblioteca Marucelliana, la cui specialità della casa è impressa a mo’ di monito nell’iscrizione sulla facciata del palazzo “Marucellorum Bibliotheca publicae maxime pauperum utilitati”.

Saliti due piani e attraversati l’accettazione e la sala cataloghi, bisogna spingere una pesante porta di legno per entrare nella sala lettura. Qui si viene inghiottiti in un enorme ventre foderato di scaffali traboccanti di preziosi manoscritti, incastonati con cura certosina.

In un’atmosfera magica e surreale, regna un rigido silenzio.

Vietato parlare, figuriamoci macchiarsi dell’infamia di un fragoroso starnuto. “Vietato sputare, la tubercolosi si diffonde con lo sputo!”, ammoniscono le esotiche etichette dorate sugli scaffali. Fa un po’ freddo, perché ai preziosi libri è indigesto il sudore. Per lo stesso motivo, è bandita l’introduzione di bottigliette d’acqua.

Se il ticchettio delle dita sui portatili rimbomba come i colpi di una mitragliatrice nel Grand Canyon, è una romantica e squillante campanella scolastica a rammentare agli indomiti studiosi che fa sera, e anche la Biblioteca ha bisogno di riposare.

Figlia di un sogno di un abate visionario, la prima biblioteca pubblica di Firenze, oltre a custodire migliaia di opere su differenti e magne categorie dello scibile umano, rappresenta un prezioso rifugio di quiete per i fortunati avventori che si addentrano in questa enorme scatola di legno. Come tutti i luoghi magici, non è raro trovarvi personaggi mitologici, in cerca di riparo e in fuga dalla babilonia del mondo esterno. Magnifico eremo per questuanti di concentrazione e silenzio, si sconsiglia animosamente a rumorosi .. e raffreddati!

BIBLIOTECA MARUCELLIANA
Via Cavour 43-47 – 50129 Firenze

lunedì – giovedì : 8:30 – 18:00
venerdì: 8:30 – 16:00

www.maru.firenze.sbn.it

 

di Marco Pistoia

 

Articolo pubblicato dalla redazione.

0 Flares Facebook 0 Twitter 0 Pin It Share 0 Google+ 0 0 Flares ×