Guida ai concerti e ai festival dell’estate toscana – Parte II

0 Flares 0 Flares ×

I mesi di fuoco sono passati, gran parte dei festival o dei concerti più attesi si sono conclusi (vedi la Guida ai concerti e ai festival dell’estate toscana – Parte I ), ma non c’è da disperare. Gli ultimi due mesi estivi infatti, pur presentando meno varietà hanno ancora da offrire qualche concerto all’aria aperta meritevole di attenzione.

AGOSTO

Si sa, non è certo il mese più movimentato (da questo punto di vista) dell’anno. Di solito infatti c’è solo un movimento, quello della gente, dalle città verso il mare o verso qualche destinazione esotica. Per questo e anche per la presenza della settimana di ferragosto nel mezzo, la prima metà del mese è piuttosto avara di possibilità. Si inizia il 1 agosto, al teatro all’aperto de Le Ferriere a Follonica (GR) con il live del Paolo Fresu Devil Quartet, il gruppo che ruota attorno al famoso trombettista Paolo Fresu, uno dei talenti più limpidi del jazz di casa nostra. Il giorno successivo invece, nella suggestiva location dell’Abbazia di San Galgano vicino Chiusdino (SI), c’è Yann Tiersen per un intimo live con il pianoforte. Poi per poco più di una settimana il grande vuoto. Rompe il silenzio l’11 agosto la chitarra di Francesco De Gregori sul palco di Villa Bertelli a Forte de i Marmi (LU), a cui segue due giorni più tardi a Gavorrano (GR) il gruppo jazz Steve Coleman and Five Elements, incentrato sulle doti del celebre sassofonista statunitense in attività dal 1981.

 

piazza duomo festa

 

Da qui in poi la musica cambia e gli appuntamenti iniziano ad incrementarsi. Sven Vath infatti animerà Cecina (LI) il 14 agosto con il “10 YRS celebration” per una notte tutta techno e balli sfrenati. Risponde Follonica (GR) dal 12 agosto fino al 23 con la prima edizione del Follonica Summer Festival, che tra teatro, comicità ma soprattutto musica vedrà sul palco del Parco Centrale, Max Gazzè (15 agosto), Ermal Meta (16 agosto), Elio e le Storie Tese (18 agosto) e Morgan (23 agosto). Mentre nell’Arena Spettacoli ci saranno Coez (12 agosto), Caparezza (17 agosto) e Cosmo (20 agosto).

Sempre nella provincia grossetana, più o meno nello stesso periodo, avrà luogo invece a Rispescia, Festambiente, festival pronto a spegnere le candeline per la 30esima edizione. Ricca come sempre la selezione, con 9 giorni di concerti a partire dal 10 agosto. Nell’ordine: Bandabardò, Mario Biondi, Stadio, Modena City Ramblers, Cristiano De Andrè, Roberto Vecchioni, PFM, Alborosie per la chiusura. Nel mezzo tuttavia i due nomi di punta, garanzia di pogo e festa totale sono Piero Pelù il 13 agosto e Goran Bregovic  il 16 agosto.

Da queste date in poi le località marittime ovviamente iniziano a svuotarsi e si torna a percepire un po’ di rumore provenire dall’entroterra. Per la categoria “i festival gratis della provincia” ecco allora alla decima edizione, 3GAC, Tre Gotti al Campino aTrequanda, in provincia di Siena. Quattro notti di festa che vedranno alternarsi come headliner Fuzz Orchestra (16 agosto), I Botanici, (17 agosto), Bobo Rondelli (18 agosto) e Etruschi from Lakota (19 agosto).

Per eventi di maggiore portata invece a calamitare l’attenzione è il Beat Festival di Empoli nella cornice del Parco di Serravalle, immerso nella natura. Fuochi iniziali lasciati al tridente che segue: Ministri il 24 agosto, Motta il 25, Cosmo il 26. Pochi giorni di pausa e arrivano il 30 agosto i canadesi SUM 41 con il loro pop-rock adolescenziale. La notte seguente, che segna la fine dell’estate, è affidata ai Canova, supportati dai Telestar e da Eugenio in Via di Gioia.

Proprio negli stessi giorni c’è il passaggio di testimone con un altro festival che ormai ha consolidato il suo nome in ambito regionale, il Prato è Spettacolo. Inaugura il palco di Piazza Duomo Caparezza il 30 agosto. Il giorno seguente si rilancia ancora, virando sull’hard-rock, con la unica data italiana dei The Darkness, affiancati in apertura dai The Noise Pollution.

 

live rock fest

 

SETTEMBRE

Ed è solo l’inizio. Il 1 settembre infatti, sempre a Prato ci sono gli Einstürzende Neubauten, a condividere il palco con i dEUS e i Blonde Redhead per 5 ore no-stop di rock. Il 2 settembre seguono gli Zen Circus accompagnati dagli A Toys Orchestra, mentre nel tardo pomeriggio al chiuso, presso la Sala Garibaldi, ci sarà “Way to Blue, omaggio a Nick Drake”, con musica, memorie ed immagini ad opera di Roberto Angelini e Rodrigo D’Erasmo. A suggellare la fine del festival il 3 settembre infine c’è “De Andrè canta De Andrè” con il figlio Cristiano a rievocare i capolavori del padre.

La settimana successiva il movimento si sposta a Pisa, per il Festival Metarock (6-7-8 settembre). Unico nome annunciato in attesa di scoprire il programma definitivo, quello del rapper romano Noyz Narcos, che porterà in tour il recente album uscito “Enemy”.

Chi invece ha già tirato fuori tutti i nomi e preannunciano per l’ennesima volta una grande edizione è il Live Rock Festival di Acquaviva(SI), dal 5 al 9 settembre, ad ingresso gratuito. Piccolo paese ma grande musica, una realtà consolidatosi felicemente da 22 anni. Si inizia mercoledì con il botto: Aquarama, la rapper misteriosa M¥SS KETA e lo shoegaze anni ‘80 degli statunitensi A Place To Bury Strangers. Giovedì 6 settembre invece ecco i Ros dopo l’esperienza di X-Factor ed il cantautore Andrea Laszlo De Simone a scaldare gli animi in vista dell’indie-rock dell’inglese Yungblud. E non finisce qua. Gli headliner del weekend sono The Bloody Beetroots (venerdì 7 settembre) con la sua electro-house e gli inglesi Shame (sabato), post-punk e derive r&r. Dopo quest’ultimo il djset danzereccio finale è affidato al producer fiorentino Herva. Ad accompagnarli rispettivamente Hit Kunkle, The Beat Movement e Lucio Leoni, Akua Naru. La festa si conclude domenica 9 settembre con i live di Eleonora Betti e Eugenio in via di Gioia ad aprire la performance della band alternative-rock Pere Ubu, direttamente dagli States.

Luca Gasperoni

Classe 1994, laureato in Giurisprudenza a Firenze. Radici in Toscana, cuore in America Latina. Incapace di stare nello stesso posto per più di un mese, vivo con lo zaino sulle spalle, la strada davanti a me e la penna tra le mani. Attratto da mille cose allo stesso tempo mi nutro di libri, poesie, film e street art. Appassionato di musica, spendo milioni in vinili e concerti, scrivendo recensioni per magazine online.

0 Flares Facebook 0 Twitter 0 Pin It Share 0 Google+ 0 0 Flares ×