di Virginia Landi

In girum imus nocte et consumimur igni” (Giriamo in tondo nella notte e veniamo consumati dal fuoco, ndr.): questa la frase simbolo della mostra personale di Simone Miletta, in arte Míles, che si terrà alla Street Levels Gallery il giorno 31 maggio per la giornata di inaugurazione, dalle ore 18:00 alle ore 23:00, ma che sarà possibile visitare presso la galleria fino al 13 giugno.

L’artista Míles, di origini calabresi e toscano di adozione, studia all’Accademia delle Belle Arti di Carrara e porta in giro la sua arte sotto forma di sculture e murales dall’influenza nipponica; Tokyo ed il Giappone sono luoghi in cui approfondisce i suoi studi ma anchei luoghi che influenzano ed accrescono il suo stile, senza mai annullarlo. Tra i murales fiorentini possiamo scovare senza difficoltà alcuni dei suoi disegni, che riportano questi tratti inconfondibili che colpiranno l’occhio, (e non solo), firmati Míles.

L’interesse spassionato per la fusione ed il rapporto tra uomo e animale, come risultato della presenza dell’inconscio nella vita e nelle relazioni umane, sono alla base di ogni sua creazione, a cui dà vita con passione e sensibilità; cogliendo tutte quelle sfumature che possono essere riconosciute in un contrasto tra luci ed ombre, tra disegni nitidi ma decisamente dark con tanto di volatili ed animali notturni in attenta osservazione.

Luce e materia sono i temi a cui si ispira per la sua esposizione In girum imus nocte et consumimur igni” dedicata all’inconscio, come essenza imprescindibile, e all’istintualità umana, a cui contrappone i concetti di ombra e forma, soprattutto come rappresentazione delle emozioni e della “cruda imperfezione dell’essere” che, immerso nella società in cui si trova, è costretto a confrontarsi con realtà che inibiscono ma che non devono portare però a chiudere gli occhi o ad ignorare aspetti essenziali di sé, che possono facilmente trasformarsi in luce e ombra.

L’arte di Míles illumina e colpisce alcune zone oscure da cui non possiamo proprio distogliere lo sguardo.

Da non perdere quindi la sua esposizione personale nella giornata di vernissage venerdì 31 maggio, dalle 18:00 alle 23:00 e visitabile fino a giovedì 13 giugno.

Info sull’evento: https://www.facebook.com/events/414427589397958/