Elena Marta Manzi

Elena Marta Manzi

Elena Marta Manzi

«Le parole non colgono il significato segreto» notava un saggio scrittore. Ma io dico che qualche volta sì. Non riesco ad esprimermi bene con le parole, fino a che non le sistemo in ordine su un foglio. Riesco a pensare meglio quando scrivo, per cui sono convinta che scrivere – e leggere – sia il più tenero specchio di cui dispongo – senza avere mai paura di guardarci dentro. Nel tempo del fare  – quello che dovrebbe identificarmi come individuo nella società – studio la storia dell’arte, canto, rido, qualche volta mi riaddormento quando suona la sveglia, lavoro ogni tanto.